Paesaggi Liquidi

Idee Progettuali di Paesaggio per il tratto Emiliano del Fiume Po da Piacenza a Reggio Emilia

Committente

Provincia di Reggio Emilia

Cronologia

2009 concorso_Menzione Speciale

Team

Alessio Bernardelli, Simona Avigni, Luca Olivi, Lorenzo Bezzecchi

immagine

Il territorio, a saperlo osservare attentamente, si presenta come una gigantesca e complessa ‘macchina d’acqua’: la presenza del “grande fiume” ha modellato la morfologia del paesaggio sin dai tempi più remoti in maniera determinante, dapprima con le grandi paludi e le distese acquitrinose, poi con le opere di arginatura e difesa prodotte dall’uomo e legate alle grandi bonifiche; l’acqua, l’elemento che un tempo risultava dominante, rendendo il suolo di difficile controllo e utilizzazione, corre oggi imbrigliata nella fitta maglia di canalizzazione che si dilata e si articola in modo assai rilevante, un ’paesaggio idraulico’ che si perde nelle grandi distese di campi geometrici di graminacee e foraggiere. L’opera di bonifica, il lavoro millenario compiuto dalla popolazione locale per strappare la terra al libero divagare delle acque, è il caratteristico linguaggio con cui si è sviluppato il territorio. L’obiettivo è quindi quello di recuperare e valorizzare quei luoghi che rappresentano per le comunità locali l’identità collettiva storica.

immagine
immagine
immagine
immagine
immagine
immagine
immagine
immagine